Fondazione "G.Bonanome"

I nostri progetti

Progetto accoglienza

Il progetto accoglienza è un progetto pensato per accogliere i bambini e le loro famiglie nel delicato momento di inserimento del bambino piccolo all'asilo nido; le educatrici pensano e preparano con cura gli ambienti e gli spazi nei quali il bambino, accompagnato dal genitore, conoscerà un nuovo ambiente e instaurerà nuove relazioni significative con le eductrici e con i compagni. 

Vista l'importanza di un sereno e positivo inserimento, i tempi sono distesi e i momenti fondamentali come il distacco dal genitore, il cambio del pannolino, il pranzo e il sonno, vengono sempre concordati con il genitore.  

Il progetto accoglienza si rivolge anche ai bambini che frequentavano il nido l'anno precedente e che, tornati dalle vacanze estive, hanno bisogno di ri-appropriarsi degli ambienti del nido e di ritrovare i compagni e le educatrici che avevano salutato prima dell'estate. 

Il progetto lettura

I primi anni di vita del bambino sono fondamentali per la salute e lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale del bambino, per questo fin dal nido, il bambino viene incoraggiato a sviluppare un atteggiamento di interesse e curiosità verso il libro; ciò significa incentivare un rapporto di familiarità con il mondo dei libri, fatto di storie narrate, illustrazioni, di momenti di condivisione a scuola e a casa con la famiglia.

Per promuovere le lettura con i bambini, già dal nido, è stato pensato il progetto "Scambio del libro", grazie al quale ogni bambino sceglie settimanalmente un libro dalla biblioteca scolastica e lo porta a casa per leggerlo con mamma e papà. In questo modo il bambino viene abituato fin da piccolo a rispettare i libri, ad ascoltare la narrazione e al contempo a stimolare la fantasia arricchendo il lessico.

Il progetto IRC

Lo spirito cristiano della scuola guida il programma delle attività educative e i momenti di festa durante l'anno scolastico e viene accettato integralmente dalle famiglie al momento dell'iscrizione. 

Il nido offre ai bambini un momento per accostarsi alle feste cristiane in modo semplice; attraverso la narrazione di storie, giochi e attività creative, i bambini imparano a conoscere e a riconoscere i simboli religiosi che ritrovano anche a casa e nei luoghi a loro familiari.

Il progetto continuità nido-scuola dell'infanzia

La vita del bambino è costellata da numerosi passaggi e il modo in cui si svolgono e vengono vissuti, lasciano un segno, così come ogni evento significativo. Il cambiamento insito nei passaggi, affinchè sia positivo e non disorientante, deve essere accompagnato da situazioni che supportano il bambino; in questo processo di conoscenza del nuovo, le educatrici insieme alle insegnanti della scuola dell'infanzia elaborano un progetto e un percorso che offra al bambino singolarmente e al gruppo, opportunità di elaborare attivamente processi di integrazione tra le esperienze del nido e della scuola dell'infanzia. 

Le educatrici e le insegnanti predispongono situazioni, proposte e strumenti che i bambini possano utilizzare in questi momenti di conoscenza e interazione con i bambini più grandi nei luoghi della scuola dell'infanzia.

Vengono programmati momenti di conoscenza reciproca tra i bambini grandi del nido e i grandi della scuola dell'infanzia, momenti di condivisione negli spazi della scuola dell'infanzia, durante i quali i bambini si avvicinano alle routine che incontreranno una volta usciti dal nido per cominciare una nuova avventura alla scuola dell'infanzia. 

Il progetto: ciao ciao pannolino

Il raggiungimento del controllo sfinterico è una tappa fondamentale nella vita di un bambino, un momento delicato per il quale le educatrici propongono un progetto specifico che tenga conto dei ritmi e dei tempi specifici di ognuno. 

Il progetto prevede attività di manipolazione, giochi, letture e canzoncine attraverso le quali il bambino si accosta all'uso del waterino e si prepara a lasciare serenamente il pannolino.